5 posizioni da evitare mentre dormi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando arriva il momento di mettere la testa sul cuscino, ciascuno segue i propri personali rituali fino ad assumere la posizione che considera la piú comoda per cadere nelle braccia di Morfeo. Dormire dovrebbe essere una delle attivitá piú naturali e semplici che esistano, ma senza rendertene conto potresti avere acquisito l'abitudine di addormentarti in una posizione errata, salvo accorgerti al risveglio di sentirti poco riposato e dolorante. Vediamo insieme le 5 posizioni da evitare mentre dormi, per capire se è il caso di modificare le tue abitudini.

26

Posizione sul dorso

Qualora soffrissi di apnea del sonno e problemi respiratori, sappi che la posizione supina non fa per te. Quando dormi supino (per chi pratica lo yoga in posizione “savasana”, con le braccia lungo i fianchi), le tue vie aeree superiori si restringono, favorendo la comparsa di tali problemi. Chi soffre di apnee notturne dovrebbe preferibilmente dormire su un fianco, perché la postura pancia all'aria impedisce il corretto passaggio dell'aria, favorisce il collasso del palato molle e della base della lingua nel cavo faringeo, ostruendo la respirazione e favorendo le fastidiosi vibrazioni che comunemente definiamo russamento, nonché pericolosi arresti della respirazione durante il sonno. Durante la gravidanza dormire sulla schiena facilita la comparsa di emorroidi e puó causare un rallentamento della circolazione sanguigna (ipotensione) e quindi una minore ossigenazione tanto al cuore della gestante quanto a quello del feto.

36

Posizione laterale

Dormire adagiati su un fianco, in generale, facilita la comparsa prematura di rughe, il rilassamento e di conseguenza l'invecchiamento ed il cedimento cutaneo, non solo del viso ma anche del seno. In particolare dormire sul lato sinistro e’ sconsigliabile perché in questa posizione si fa pressione su fegato, stomaco e polmoni, favorendo bruciori di stomaco e reflusso gastrico. Inoltre, come la maggior parte di coloro che dormono su un fianco sapranno, spesso ci si appoggia su una spalla, costretta a supportare gran parte del peso del corpo e su un braccio, che di conseguenza viene schiacciato. Questa abitudine blocca la circolazione e provoca un fastidioso formicolio.

Continua la lettura
46

Posizione a stella o a caduta libera

Dormire a stella significa riposare sulla schiena con le braccia sollevate mentre la posizione a caduta libera è quella di chi dorme sulla pancia con le braccia che vanno ad abbracciare il cuscino. In entrambe i casi, se queste sono le posizioni che assumi, hai la consuetudine di portare le mani vicino alla testa, sottoponendo ad elevato stress muscoli e nervi delle spalle, che potrebbero risentirne. Inoltre queste posture obbligano a forzare il collo con contorsioni innaturali e possono provocare intorpidimento agli arti.

56

Posizione fetale

La posizione fetale puó sembrare inizialmente comoda, ma nel lungo termine tende a causare dolori alla schiena, specialmente quando mento e ginocchia sono molto ravvicinate al petto. Una postura rannicchiata prolungata nel tempo obbliga la spina dorsale ed il collo a permanere curvati in maniera innaturale: muscoli, tendini, legamenti, tessuti molli nella zona della cervicale ne risentono e ti risvegli con dolori al collo e alla schiena. Inoltre la posizione fetale riduce la respirazione diaframmatica e favorisce la comparsa di dolori artritici, specie alle ginocchia, costrette a rimanere piegate per lungo tempo.

66

Posizione a pancia in giú

Dormire a pancia in giú presenta vari svantaggi. Dovrebbero evitare questa postura coloro che soffrono di dolori alla schiena, alla cervicale, al collo in generale. Innanzitutto appiattisce la curvatura naturale della colonna vertebrale, fattore che puó provocare dolori alla parte bassa della schiena. Inoltre riposare per molte ore con la testa girata da un lato e contratta, implica sottoporre ad alti livelli di tensione e stress anche il collo. Per quanto riguarda poi gli organi interni, lo stomaco viene compresso, stimolando il reflusso gastroesofageo e favorendo disturbi alla respirazione.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Fitness

Come curare i dolori cervicali

" Questo lavoro è una cervicale " può essere più di un semplice modo di dire. La tensione sul posto di lavoro o a casa, compiti che richiedono di appoggiarsi su una superficie di lavoro , cattiva postura, e persino un materasso troppo morbido può...
Fitness

Esercizi yoga contro la stitichezza

Il processo di defecazione varia da un individuo all'altro. Quando l'evacuazione delle feci è irregolare ed infrequente si parla di stitichezza, stipsi o costipazione. È un disturbo comune a 13 milioni di italiani e causa sofferenza, emorroidi, ragadi...
Rimedi Naturali

Consigli per chi soffre di insonnia

Molti studi hanno stabilito che l'uomo necessita di almeno sette ore di riposo quotidiano per rigenerarsi completamente. Già gli antichi preferivano andar a letto presto per recuperare la stanchezza della giornata, e, oltre ai tradizionali rimedi contro...
Fitness

Come allenare la capacità coordinativa

Nella guida che segue vorrei illustrarvi dei piccoli trucchetti per ottenere una coordinazione mano occhio molto efficiente, l'idea di fondo è quella di acquisire le informazioni con gli occhi elaborarle e poi muovere in un certo modo la mano. L'idea...
Psicologia

5 modi per dare una svolta alla tua vita

La tua vita non ti soddisfa più, hai perso gli stimoli giusti e ti senti demoralizzato? Vorresti cambiare tutto ma hai paura di aver ormai perso il treno della felicità? Niente di più sbagliato! Un vecchio detto diceva: non è mai troppo tardi. Ed...
Fitness

Come potenziare la muscolatura della schiena con le trazioni alla sbarra

Per imparare come potenziare la muscolatura della schiena, senza ricorrere a costosi macchinari, è più che sufficiente una sbarra e un po di buona volontà. In alcuni parchi attrezzati o percorsi natura sono messe a disposizione sbarre e parallele per...
Rimedi Naturali

Rimedi naturali per essere più svegli durante il giorno

Se non si riesce ad essere svegli ed a concentrarsi durante il giorno, le cause possono essere svariate e vanno analizzate accuratamente da un buon medico, nel caso alterino le condizioni di vita, rendendola faticosa e difficile. Il dolore spesso accompagna...
Alimentazione

Zenzero: perchè inserirlo nella dieta

Lo zenzero è una pianta originaria della Malesia e dell'India ed è molto diffusa in tutti i luoghi tropicali, caratterizzati quindi da un clima caldo e umido; ad ogni modo, può essere coltivata facilmente anche in Italia e si adatta perfettamente alla...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.