5 consigli per evitare le allergie in primavera

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La primavera è probabilmente la stagione più attesa dell'anno: le giornate si allungano e le temperature iniziano a riscaldarsi, offrendoci la possibilità di uscire da casa e vivere la natura che meravigliosamente rinasce.

Purtroppo per chi soffre di allergie di stagione, generalmente ai pollini di piante di vario tipo e soprattutto delle graminacee, questo periodo può rappresentare un momento di grande disagio e malessere.
I sintomi principali delle allergie, infatti, sono particolarmente fastidiosi, i più comuni sono raffreddore e irritazione della mucosa nasale, bruciore degli occhi e lacrimazione.
Sebbene non esista una cura definitiva e valida per tutti i casi di allergia, di sicuro si possono adottare degli accorgimenti utili ad affrontare e convivere con questo problema.

In questo articolo parleremo dei 5 consigli per evitare le allergie in primavera.

26

Conoscere il calendario dei pollini

Conoscere e ricordare quali siano i periodi dell'anno in cui è maggiore la concentrazione dei pollini a cui siamo allergici, è sicuramente fondamentale per poter adottare le strategie più corrette per affrontare il disagio.
Generalmente il periodo più a rischio è quello che va dal mese di marzo ad agosto, tuttavia non tutte le piante fioriscono contemporaneamente, occorre quindi essere ben informati sulle caratteristiche di quelle a cui siamo effettivamente allergici.

36

Fare attenzione agli agenti atmosferici

Le giornate secche e ventose sono sicuramente quelle più "pericolose" per chi soffre di allergie, in quanto più elevata è la concentrazione dei pollini nell'aria.
La pioggia può ridurre i sintomi allergici in quanto l'acqua ripulisce l'aria rimuovendo o riducendo la quantità dei pollini presenti.
Le giornate molto soleggiate, invece, sono maggiormente a rischio, infatti con il sole le piante tendono a rilasciare più polline rispetto a quando il cielo è nuvoloso.

Continua la lettura
46

Adottare buone abitudini in casa

Sebbene possa sembrare che l'allergia si manifesti e si acutizzi quando si trascorre del tempo all'aria aperta, spesso dei pericoli insidiosi sono presenti anche all'interno delle nostre case; è opportuno quindi rimuovere tali pericoli con opportuni accorgimenti.
Una prima attenzione è quella di non aprire le finestre, soprattutto negli orari più caldi, quindi evitare
l'esposizione al fumo e non tenere fiori freschi dentro le stanze dove trascorriamo molto tempo.
L'aria secca, infine, può produrre l'accentuarsi dei sintomi delle allergie, è consigliabile pertanto umidificare adeguatamente l'aria della casa.

56

Adottare adeguate norme igieniche

Un fattore sicuramente nocivo per chi soffre di allergie è quello di stare eccessivamente a contatto con la polvere, per questa ragione occorre prestare attenzione ad alcune importanti regole igieniche che riguardano l'ambiente in cui si vive.
Innanzitutto è importante evitare che ci sia troppa polvere negli ambienti in cui trascorriamo molto tempo (spolverare frequentemente i mobili e passare l'aspirapolvere, preferibilmente dotata di appositi filtri anti-allergici). Per questa stessa ragione, moquette, tappezzerie e tappeti (tendono ad assorbire e raccogliere polvere) sono in ogni caso da evitare in casa di un allergico.

66

Regolare le proprie abitudini e stili di vita

Buoni consigli che valgono un po' per tutti ma che sono preziosissimi per chi soffre di allergie, sono quelli che riguardano la regolarizzazione di alcune abitudini inerenti l'alimentazione e il riposo.

Un'alimentazione sana ed equilibrata tende a rafforzare le difese dell'organismo e quindi può contribuire a contenere anche i disagi di chi soffre di allergie, anche la riduzione delle bevande alcoliche ha un effetto benefico in questi casi.
Riposare in modo regolare rappresenta un altro modo per aiutare il nostro corpo ad affrontare con più forza i malesseri della stagione e, per finire, lavarsi spesso (soprattutto i capelli) può servire ad evitare che il polline si accumuli, andando poi a depositarsi su divani e cuscini della nostra casa.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Alimentazione

Dermatite atopica: cibi da evitare

La dermatite atopica è una malattia che si può manifestare in qualsiasi età. Solitamente i sintomi che la caratterizzano sono forti pruriti in determinate parti del corpo. La dermatite si manifesta per lo più sui gomiti, le ginocchia e le braccia....
Alimentazione

Come scoprire le intolleranze alimentari

Le intolleranze alimentari sono molto diffuse, ma in parecchi casi sono difficili da individuare poiché i sintomi possono essere confusi con altri problemi e patologie. Ad esempio una delle intolleranze più diffuse in Italia è quella al lattosio, anche...
Rimedi Naturali

Pappa reale: le controindicazioni

Con il termine pappa reale s'intende una secrezione prodotta da specifiche ghiandoledelle api operaie, viene infatti utilizzata da queste ultime come vero e proprio nutrimento per le larve e per l'ape regina, nel primo caso soltanto per tre giorni, nel...
Alimentazione

Alimenti a cui deve stare attento un atopico

La dermatite atopica è una sindrome multifattoriale non trasmissibile come la rinite allergica, l'orticaria, l'asma, la congiuntivite allergica e le gastroenteriti allergiche. È insomma un'allergia propria del soggetto e non viene trasmessa al contatto....
Rimedi Naturali

Benefici e usi del propoli

Il propoli è una soluzione fitoterapica vegetale, prodotta dalle api bottinatrici. Viene impiegato in genere per difendere l'alveare da possibili predatori e batteri. Il colore varia dal giallo, al rosso fino al marrone scuro. Questa sostanza si compone...
Alimentazione

Guida agli alimenti privi di nichel

Il dolore allo stomaco, il gonfiore e altri sintomi fastidiosi possono essere causati dalle allergie e dalle intolleranze alimentari. Spesso però non sono gli alimenti in sè a causare allergie ed intolleranze, ma bensì le sostanze in essi contenute....
Alimentazione

Guida agli alimenti ricchi di istamina

L'istamina è una sostanza che l'organismo rilascia in modo naturale tramite granulociti basofili e mastociti, quando il nostro corpo viene a contatto con una sostanza allergizzante. Se mangiamo un cibo a cui siamo allergici, le cellule che abbiamo menzionate,...
Rimedi Naturali

Potassio: proprietà e benefici

Ogni giorno siamo soliti assumere diversi tipi di alimenti, ognuno dei quali possiede delle proprieta' e dei benefici per il nostro organismo. Non sempre pera' cio' che assumiamo risulta essere benefico, è necessario quindi prestar molta attenzione e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.