10 piante per dormire bene

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

In questa guida, che abbiamo deciso di proporvi, vogliamo aiutarvi ad imparare quale siano le più famose 10 piante, per essere in grado di dormire bene ed anche più a lungo, evitando e mettendo da parte, i classici ed anche molto diffusi, problemi d'insonnia, che spesso colpiscono migliaia di persone nel mondo. L'insonnia, infatti è un problema da non sottovalutare mai. Le consuetudini comportamentali moderne: il computer, il tablet, il televisore, allontanano il sonno e ci allontanano anche dalle buoni abitudini: abbassa le luci, dedicati alla lettura di un libro o ad un passatempo, come lavorare ai ferri, ascolta il silenzio, impara a creare un ambiente rilassante intorno a te in modo da favorire il rilassamento. Impara anche a mangiare in modo equilibrato la sera, spesso una dieta corretta favorisce il sonno. Al di là di tutte queste buone abitudini ci possono favorire a combattere l'insonnia anche le piante officinali, ecco l'elenco di 10 piante che ti aiutano a dormire bene.

27

Occorrente

  • Kava
  • camomilla
  • melissa
  • tiglio
  • biancospino
  • oli essenziali
  • luppolo
  • escolzia
  • lavanda
  • valeriana
  • passiflora
37

Lavanda

La prima erba è la profumatissima Lavanda, il suo profumo possiede virtù calmanti e facilita il sonno. Quindi nel bagno serale aggiungi gocce di olio essenziale di Lavanda, qualche goccia di Sandalo e un cucchiaio di foglie di Salvia; se non hai la vasca, lascia cadere alcune gocce sul cuscino, oppure massaggia le tempie e il Plesso Solare. La seconda è la Valeriana con i suoi effetti benefici atti a ridurre lo stress, l'ansia e l'affaticamento mentale, da prendere in tisane o gocce.

47

Camomilla

La terza, la Camomilla, possiede proprietà sedative, rilassanti ed antinfiammatorie. La quarta: il Biancospino o il Tiglio in tisane; ricorda di dolcificare con un cucchiaino di miele. La quinta è l'olio essenziale di Rosa che influisce sul rilassamento: massaggiarsi con alcune gocce di olio prima di coricarsi. La sesta pianta proviene dall'America Centrale: La Passiflora che agisce sul sistema nervoso centrale allentando ansia e stress. Ricordati di consultare sempre l'erborista prima di assumere tisane e decotti.

Continua la lettura
57

Kava

La settima è il Kava, un arbusto di origine polinesiana, si prepara una bevanda con effetti sedativi e ansiolitici: infatti rilassa il corpo ed aiuta a combattere l'insonnia. È contro indicato in caso di malattie epatiche e non va ingerito insieme a bevande alcoliche. L'ottava è l'Escolzia o Papavero della California, cura i disturbi ansiosi e facilita il sonno, inoltre ha proprietà analgesiche, antibatteriche e antinfiammatorie. È un ottimo antidolorifico per i disturbi mestruali.

67

Melissa

La nona è la Melissa, prova a fare un bagno con questa erba: aggiungi 100 grammi di foglie di melissa in un litro di acqua bollente, lascia riposare trenta minuti, filtra ed aggiungila all'acqua della vasca. La decima è il Luppolo, con spiccate qualità sedative e calmanti, può essere assunto sotto forma di capsule, tintura madre o con un decotto preparato con un cucchiaino di strobili di Luppolo tritati in un quarto di litro di acqua bollente, fatto riposare e poi bere due o tre volte al giorno, ottimo dopo cena e se hai ancora appetito mangia una banana e delle mandorle, e grazie al magnesio e il triptofano ti aiuteranno a conciliare il sonno.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Curare l'insonnia con l'aiuto di piante naturali, è davvero utile e semplice da imparare.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Le migliori tisane per conciliare il sonno

Talvolta prendere sonno può risultare difficile. Tra le preoccupazioni di ogni giorno e gli impegni continui, lo stress che è possibile accumulare è davvero tanto. Questo può condizionare le nostre notti, privandoci del meritato riposo. Tuttavia esistono...
Rimedi Naturali

10 piante che possono favorire il relax

In una società frenetica come quella odierna lo stress è sempre alle porte ed è davvero molto facile cadere nella pericolosa trappola dei tranquillanti. Molti, però, non sanno che le erbe officinali svolgono il compito di indurre il relax evitando...
Rimedi Naturali

Tisane per abbassare la pressione

L'ipertensione è un disturbo più comunemente noto come pressione alta e costituisce un fattore di rischio per gravi problemi di salute come malattie cardiovascolari e ictus. È possibile contribuire a ridurre la pressione alta con una dieta sana ed...
Rimedi Naturali

Consigli per chi soffre di insonnia

Molti studi hanno stabilito che l'uomo necessita di almeno sette ore di riposo quotidiano per rigenerarsi completamente. Già gli antichi preferivano andar a letto presto per recuperare la stanchezza della giornata, e, oltre ai tradizionali rimedi contro...
Rimedi Naturali

Rimedi naturali: proprietà curative della passiflora

Da sempre, le erbe agiscono su bruciore o gonfiore intestinale, mal di testa, dolore ai denti, crampi e spasmi. La passiflora, rientra tra i rimedi naturali efficaci contro lo stress, l'insonnia, l'ansia, i dolori muscolari e l'isterismo. È una pianta...
Rimedi Naturali

Rimedi naturali: proprietà curative della melissa

La Melissa fa parte della famiglia della menta e viene considerata una pianta calmante. Il suo utilizzo risale al Medioevo dove se ne faceva grande uso. Essa veniva utilizzata per ridurre lo stress e l'ansia. Inoltre per favorire il sonno, migliorare...
Rimedi Naturali

Oli essenziali contro l’insonnia: come utilizzarli

Molte persone al giorno d'oggi soffrono d'insonnia, un disturbo che impedisce il normale ciclo di sonno quotidiano. L'impossibilità di addormentarsi può derivare da diverse cause come ad esempio la stanchezza, uno stile di vita troppo frenetico, una...
Alimentazione

La melissa: proprietá e benefici

La Melissa è una pianta erbacea nota anche con il nome di cedronella o erba limona per il peculiare odore emanato dalle sue foglie una volta strofinate. Questa pianta presenta una notevole versatilità: risulta, infatti, possibile farne uso sia come...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.