10 motivi per cui non hai risultati in palestra

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Sovente, per coloro che frequentano una palestra, si presenta un problema che porta spesso a scoraggiarsi e a perdere motivazione nello svolgere gli esercizi previsti dall'allenamento. Magari ti rechi in palestra da tempo, eppure non hai modo di ottenere risultati apprezzabili nonostante la frequenza regolare. Dunque quali potrebbero essere i problemi che ci portano a non raggiungere i risultati sperati in palestra? Cerchiamo di analizzare 10 principali motivi per cui tutto ciò non si verifica.

211

Segui un'alimentazione inadeguata

Ebbene sì, uno dei principali motivi per cui non si ha modo di rendere efficace l'effetto della frequenza in palestra è l'alimentazione. Spesso si segue una dieta non adeguata per ciò che concerne lo sviluppo di massa muscolare oppure la perdita di massa grassa, ed è proprio lì che bisogna intervenire prima di ogni altra cosa. In base al risultato che si vuole ottenere, occorre rispettare un piano alimentare personalizzato che soddisfi alcuni specifici requisiti. L'aiuto di un nutrizionista ognuno di noi può seguire uno specifico percorso nutrizionale, tenendo conto di un adeguato consumo di proteine, grassi e carboidrati ben distribuiti nell'arco della giornata. Durante l'allenamento, a seconda dell'obiettivo per cui si lavora tanto in palestra, vengono bruciate determinate sostanze. Queste ultime vanno perciò assunte in modo coscienzioso e in linea con il lavoro muscolare aerobico e anaerobico che si va a svolgere. In sintesi, qualora vogliate mettere su massa, allora dovrete seguire un regime dietetico ipercalorico; al contrario, per favorire il dimagrimento, sarà necessario attenersi ad una dieta ipocalorica che consenta di eliminare la massa grassa.

311

Ti affidi unicamente agli integratori

Se pensate che la magia sia contenuta in barattoli di compresse o bustine idrosolubili, allora commettete un errore piuttosto grossolano. Non esiste alcuna polverina magica purtroppo, assumere integratori (e talvolta persino abusarne) non vi è di aiuto nella corsa verso la forma perfetta, o meglio non vi consente di assistere ad improvvisi miracoli che vi donino tonicità e resistenza. L'allenamento corroborato dall'utilizzo di integratori è sicuramente benefico e porta a risultati apprezzabili, però il problema sta nel fatto che il ruolo da essi svolto copre solamente il 10% di tutto il lavoro legato al training. Molto spesso gli integratori, specialmente le proteine in polvere, altro non fanno che sostituire un determinato alimento e quindi non integrano sostanzialmente nulla. D'altro canto ne esistono alcuni davvero efficaci, che però vanno abbinati ad una corretta alimentazione: i più conosciuti sono senza ombra di dubbio i multi-vitaminici e la creatina.

Continua la lettura
411

Ti demoralizzi al primo ostacolo

Forse vi sembrerà assurdo, eppure la componente psicologica gioca un ruolo chiave all'interno dell'iter relativo al training. Sappiamo benissimo che un solo mese di palestra non ci porterà ad assistere ad un cambiamento radicale nella nostra forma fisica. Per poter toccare con mano e vedere con i propri occhi una trasformazione soddisfacente bisogna impegnarsi per mesi, se non addirittura per anni. Per questo motivo non è il caso di abbattersi se non si ottengono subito risultati visibili: la perdita di self-confidence ci porta inevitabilmente a bloccarci in un limbo senza uscita, poiché il corpo segue l'andamento della mente e di conseguenza si blocca insieme ad essa. Lo sconforto è dunque l'acerrimo nemico dell'allenamento e ci porta inevitabilmente ad una fase di stallo per quanto riguarda i risultati ottenuti in palestra, rendendoceli persino invisibili anche se li abbiamo ottenuti.

511

Ti manca un po' di buona volontà

Questo problema si inserisce nella sfera psicologica analogamente alla mancanza di motivazione. Molte persone vanno in palestra perché è un obbligo, oppure perché "tanto ci vanno tutti". Ebbene non c'è niente di più sbagliato: in allenamento conta molto la forza di volontà, viene testata anche la resistenza psicologica e se questa viene a mancare, ecco che i risultati stentano ad arrivare. Sappiamo benissimo che la routine giornaliera del "palestrato" alle lunghe può stancare ed annoiare, ma quando si sceglie di iscriversi in palestra bisogna esserne davvero sicuri. Un percorso di questo tipo comporta sacrifici, rinunce, regole da seguire e ritmi da non perdere. Quando tutto ciò viene a mancare, ottenere risultati diviene pressoché impossibile.

611

Pratichi un allenamento non adatto al tuo fisico

Questo è tra tutti il motivo più ovvio per il quale non si riescono ad ottenere risultati in palestra. Se avete forza di volontà, frequentate assiduamente la palestra, mangiate in modo corretto eppure non si vede alcun risultato, allora il problema sta nel training. Ogni corporatura ha bisogno di un allenamento specifico per migliorarsi e rimettersi in sesto, quindi un allenamento personalizzato potrebbe essere la soluzione alla mancanza di risultati. Non fatevi fuorviare da chi riesce ad eseguire migliaia di ripetizioni o di addominali o solleva chili su chili: il suo fisico è diverso dal vostro e di conseguenza non dovreste allenarvi allo stesso modo. Seguire qualcuno di cui apprezziamo il fisico è sicuramente un grave errore; magari un giorno riusciremo a reggere gli stessi suoi ritmi, ma per il momento no, non si deve assolutamente seguire un piano di allenamento inadeguato.

711

Non ti riposi a sufficienza

D'accordo, allenarsi con regolarità va benissimo, ma saltare il riposo è sbagliatissimo! Prendersi una pausa di un giorno nell'arco di una settimana non è assolutamente deleterio, piuttosto lo è il contrario. La muscolatura di solito necessita di uno o due giorni di pausa per poter lavorare efficacemente, altrimenti manifesta soltanto affaticamento e nient'altro. Oltretutto è importante concedere al corpo almeno 6 o 7 ore di sonno per potersi rigenerare e tornare a lavorare in modo corretto. Dunque la mancanza di risultati è data anche dalla mancanza di riposo, in quanto il fisico è costantemente sotto sforzo e ad un certo punto smette di lavorare come dovrebbe. Prestate molta attenzione al tempo che dedicate al rilassamento. Sicuramente molti di voi stanno negando il giusto riposo all'organismo e per tale motivo non riescono ad ottenere alcun risultato apprezzabile.

811

Incorri nell'overtraining

Ricollegandoci alla mancanza di riposo, non possiamo non associare ad essa il problema dell'overtraining, ovvero di un eccessivo allenamento. In palestra non conta la quantità, bensì la qualità del lavoro muscolare. Se volete raggiungere risultati importanti, non vi serve a nulla allenarvi 8 ore al giorno con qualunque tipo di macchinario. Questa pratica serve soltanto a farvi stancare e a compromettere il benessere della vostra muscolatura, l'unico risultato che potreste raggiungere è lo sfinimento, unito al dolore fisico per un eccessivo sforzo. Dosate sapientemente le ore impiegate ad allenarvi, cercando di aumentare la qualità del training.

911

Non ti concedi dei piccoli premi

Il fatto di non fare mai uno sgarro nel pieno dell'attività sportiva ci porta inevitabilmente a bloccare i progressi che facciamo in allenamento. Va benissimo attenersi al regime dietetico e al programma del personal training, ma ogni tanto dovremmo staccare la spina sia psicologicamente che fisicamente, magari concedendoci un dolce oppure una birra. Anche queste "pause" concorrono al raggiungimento di un obiettivo a livello di allenamento, se ce ne priviamo allora i risultati faticano ad arrivare. Può sembrare ridicola una cosa del genere, eppure la pausa dalla dieta, come quella dall'allenamento si rivela un ottimo alleato per coloro che frequentano le palestre. Si tratta inoltre di un modo per dire a noi stessi "Bravo, stai facendo un ottimo lavoro e meriti un premio".

1011

Non esegui esercizi specifici ma ti alleni in modo generico

Quando non si ottengono risultati, sebbene ci si alleni con frequenza e si segua il programma affidato dal personal trainer, il motivo può risiedere nel fatto che il nostro allenamento non è del tutto specifico. Ma cosa intendiamo per specificità? Ebbene è presto detto: per allenamento specifico si intende un intervento mirato a determinate zone del corpo, che si può effettuare concentrandosi su specifici macchinari presenti in palestra. Ci sarà un motivo se esistono una sala pesi, una sala cardio e una sala fitness, giusto? Attualmente, quando frequentiamo una palestra, siamo portati a provare un po' tutti gli attrezzi presenti, quasi come stessimo visitando i negozi di un centro commerciale. Niente di più sbagliato: l'efficacia di un allenamento sta soprattutto nel fatto che, per renderlo davvero funzionale alle nostre esigenze, ci concentriamo su un particolare attrezzo intensificando il training relativo al suo impiego. In poche parole, esercitarsi con tutti gli attrezzi della palestra non ci porterà di certo a risultati visibili in poco tempo, anzi tutt'altro. Questo errore comune viene fatto ma quasi tutti, solo che molti non lo ammettono né tanto meno se ne accorgono.

1111

Ti distrai troppo durante l'allenamento

Recarsi in palestra con gli amici oppure conoscere gente nuova in sala cardio sono sicuramente buoni incentivi ad impegnarci con l'allenamento, solo che tutto ciò si tramuta in problema nel momento in cui ci perdiamo in chiacchiere durante gli esercizi sul tapis rouland o con i pesi. Non stiamo dicendo che bisogna chiudersi a riccio ed isolarsi dal resto della sala, ma le conversazioni sono piuttosto deleterie durante un allenamento perché portano a distrarsi e sbagliare gli esercizi. Allenarsi insieme va benissimo ma il tutto va fatto con concentrazione, per le conversazioni c'è tempo una volta terminato il training.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Fitness

Esercizi per dimagrire con l'interval training

Nella nostra vita, almeno una volta, ognuno di noi ha avuto il desiderio di perdere qualche chilo. Prendere medicine, o affidarsi ad alcune cure miracolose non funziona affatto. È molto raccomandabile, invece, affidarsi allo sport, modo migliore per...
Fitness

5 esercizi di funzional training

Moda, sport, bellezza, canoni estetici, vanità: tutti aspetti che appartengono alle riviste di moda e a un concetto di apparenza superficiale. Negli ultimi anni, l'attenzione per l'aspetto fisico, ha fatto dimenticare all'individuo che il proprio corpo...
Fitness

Functional training: 5 cose da sapere

Il functional training, o allenamento funzionale, è una delle ultime mode in fatto di fitness. La moda, come spesso accade, viene dall'America, ma in questo caso non si tratta di un tipo di allenamento rivoluzionario che promette chissà quali risultati...
Fitness

Come ottenere degli addominali perfetti

Un fisico perfetto, con addominali scolpiti, è un'idea che accarezza molti uomini. Per qualcuno è una ragione di vita. Gli allenamenti mirati ad agire sulla tonicità della muscolatura addominale, non sono sufficienti ad appiattire questa parte del...
Psicologia

Training autogeno: i sei esercizi base

Il training autogeno è una tecnica di rilassamento nata negli anni trenta grazie a Johannes Heinrich Schultz usata per curare problemi di tipo psicologico quali ansia e attacchi di panico. Attraverso un allenamento accurato, essa porta l'individuo a...
Fitness

Aumentare la massa muscolare: gli errori comuni da evitare

Aumentare la massa muscolare rappresenta il sogno di molte persone. Che siano aspiranti culturisti, appassionati di sport o semplici sostenitori di un ideale latino di "mens sana in corpore sano", molti sono gli italiani che in questi anni si sono avvicinati...
Fitness

Come allenarsi al fit camp

Ultimamente gli States hanno fatto da cornice ad interessantissime iniziative volte a coinvolgere i cittadini in attività fisiche salutari ed estremamente utili per un sano dimagrimento in totale sicurezza. Uno degli ultimi rimedi per mantenersi in forma...
Fitness

Come prepararsi ad un evento sportivo

Partecipare ad una gara sportiva, specialmente se è la prima competizione, rappresenta sempre una fonte di stress e preoccupazione. Mettersi alla prova e voler dare il massimo è naturale: pur non essendo dei professionisti e non partecipando al medagliere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.