10 false credenze sulla vita in città

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Ognuno tende ad affezionarsi al luogo di nascita e dei primi anni di vita. Si può trattare di un'enorme città o del più sperduto paesino. Tuttavia, quando ci si trova davanti alla scelta tra la vita in città e quella in un piccolo paese, la bilancia pende sempre dal luogo più piccolo. Vediamo le 10 false credenze sulla vita in città.

211

Troppo grande

La vastità della città fa un po' paura. Ci si sente sperduti, perché non si finisce mai di conoscerla. Come ogni ambiente antropico, è in continua evoluzione. A distanza di pochi anni, svaniscono attività commerciali e se creano di nuove. A volte si spostano anche i luoghi di servizio. Proprio la vastità del territorio permette maggiore scelta di servizi e di attività commerciali.

311

Eccessiva riservatezza della gente

Chi abita in un piccolo paese sa di poter contare su un vicinato di prossimità. Tutti sono pronti nel momento di difficoltà. In città, invece, non ci si conosce nemmeno nel proprio condominio. Tuttavia, la riservatezza è un elemento molto gradito, rispetto ai pettegolezzi di paese.

Continua la lettura
411

Distanze enormi dai servizi e dalle attività commerciali

In città, le distanze dalla scuola, dall'ospedale, dal supermercato o da un professionista possono essere veramente scoraggianti. In un piccolo centro vai a fare la spesa tranquillamente a piedi. Ma possiamo contare su scelte esigue o addirittura nulle. Le grandi distanze cittadine si riducono con numerosi mezzi pubblici.

511

Città brutte e tetre

Chi vive in un borgo antico o in piccolo paese ammira un po' della nostra storia e dell'arte. Se si guarda attentamente la città, si possono trovare luoghi e monumenti che hanno avuto un ruolo importante nelle vicissitudini italiane. Chi ama l'arte, può ammirare numerosi capolavori.

611

Solitudine

La riservatezza delle persone preoccupa chi ha difficoltà di relazione. Nelle grandi città si possono trovare numerosi e vari luoghi di aggregazione. Musei, cinema multisale, circoli sportivi e culturali, ampi parchi attrezzati. Anche nei quartieri esiste la possibilità di sentirsi in ambienti più raccolti come gli oratori parrocchiali.

711

Vita frenetica

È consolidata la credenza che in città la vita è più frenetica. Tutti corrono da una parte all'altra. Non c'è tempo di fare molte amicizie. Tuttavia, da qualche decennio, tra la scolarizzazione, la necessità di una mamma lavoratrice, anche nei piccoli centri si va di corsa.

811

Spesa faticosa

Nei piccoli centri è bello fare la spesa. I negozianti conoscono tutti i loro clienti e possono servirli al meglio. Ma non si trova proprio tutto. La varietà della merce è scarsissima. Non c'è competizione con altre attività simili. I prezzi, spesso sono elevati. Inutile dire che nei supermercati cittadini si trova proprio tutto. Si trovano anche i prodotti locali.

911

Scarsità di cibi genuini

La cucina locale è sicuramente molto genuina. Utilizza molti prodotti a chilometro zero. Chi ama variare, però deve andare in città. Esiste la cucina classica, come può trovare cucine di altre culture. Si possono gustare cibi cinesi, indiani e la moderna cucina vegana.

1011

Difficoltà per lo sport

Un'altra credenza da sfatare dice che è difficile fare sport in città. L'aria è inquinata e i grandi spazi danno un senso di insicurezza. Invece, anche in città esiste la possibilità di portare i bimbi in grandi luoghi attrezzati all'aperto. Ci sono lunghissime piste ciclabili e percorsi per podisti. Naturalmente, esistono tante palestre, scuole di ballo e palasport.

1111

Città insicura

Da sempre la vita di paese è considerata più sicura. I recenti casi di cronaca evidenziano che non c'è differenza nella pratica criminale. I furti, le rapine, i pestaggi, sono all'ordine del giorno, allo stesso modo. Quindi chi vorrebbe vivere in città, troverà lo stesso clima.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Alimentazione

5 false credenze da sfatare sul veganesimo

La dita vegana, come tutti ormai sanno, è una tipologia di alimentazione che mette da parte la carne, le uova e tutti i derivati animali tra cui formaggi, yogurt, ecc., prediligendo alimenti ricchi di soia, verdure, legumi, frutta, ecc.. Essere vegani,...
Salute

False mestruazioni: come riconoscerle

Il ciclo mestruale è il ciclo dei cambiamenti naturali che si verifica all'interno dell'utero e delle ovaie, in modo da consentire la riproduzione sessuale; la temporizzazione è regolata da cicli biologici endogeni (interni). Il ciclo mestruale è essenziale...
Sessualità

Sesso: 10 luoghi comuni sulle donne

Il sesso è un tema molto discusso ed al giorno d'oggi non è più un tabù. Se ne parla ovunque: in televisione, alla radio e persino nelle scuole. Spesso si tende a distanziare il rapporto con il sesso da parte degli uomi e delle donne. Pur essendo...
Psicologia

Come smettere di essere pigri

Spesso, il problema più grande che ci attanaglia è la dura e dolce pigrizia. Ne soffre chiunque, dal papa al maggiordomo di Lara Croft. Ma quali sono i rimedi per smettere di essere pigri? Esistono guide che spiegano come fare? Be', mio caro lettore,...
Psicologia

Come scoprire se una persona sta mentendo

Vediamo quali sono e come riconoscerli per scoprire se una persona sta mentendo. A chi non piacerebbe saper leggere nel pensiero di una persona per capire se ci sta raccontando la verità o una bugia, soprattutto in circostanze particolarmente critiche?...
Alimentazione

5 cibi per eliminare la pancia

Le cause del grasso addominale sono: lo stress, il nervosismo, il diabete ed un programma alimentare non equilibrato. Alcuni alimenti gonfiano la pancia ed apportano un fastidioso senso di pesantezza. Bibite gassate, pane bianco, carne rossa, frittura,...
Alimentazione

5 buoni motivi per non rinunciare al gelato

Con l'arrivo delle belle giornate e della stagione estiva, la voglia di un buon gelato inizia a tormentare un po' tutti. È altresì vero che c'è chi non può resistere a questa prelibatezza anche durante l'inverno, ma con le giornate afose diventa quasi...
Salute

Come meditare col metodo love shaman way

Love Shaman Way è una filosofia di vita, secondo cui tutte le persone che ne sposano il pensiero, possono trovare attraverso la meditazione, gli strumenti necessari per vivere nella felicità e nell' amore, recuperando le antiche tradizioni e proponendosi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.